lunedì 3 gennaio 2005

Il Messico sfida i globalisti - Moneta d'argento

20.12.2004

Geplaatst op

http://www.niburu.nl/index.php?showarticle.
php?articleID=5831&lang=ENG




I governatori, i giornalisti e la maggioranza dei cittadini
messicani stanno incutendo una paura del diavolo alle elite ed
alla loro banca centrale.
Essi propongono con forza di monetizzare nuovamente le loro
vaste riserve d'argento.

Con il Venezuela in piena rivolta contro i globalisti e
l'Argentina che accumula oro, l'aggiunta del Messico alla
crescente saggezza che viene dimostrata nell'America
meridionale e centrale deve apparire sconcertante
al cartello bancario sionista.
Le truppe Usa in Colombia ed una piazzaforte nella politica
Peruviana al momento sembrano essere le loro sole
posizioni di potere reale nella regione.
Per quanto difficile da credere possa sembrare, il Messico
potrebbe essere il punto di svolta che alla fine scaccia i
truffatori del denaro di carta fuori dal sud-America.
BRAVO !
Eccovi la storia, leggermente tagliata:



.............................................................
LE TRE BANDIERE DELL'ARGENTO


17 dicembre 2004

di Hugo Salinas Price

(Questo articolo, tradotto in inglese dallo autore stesso,
e' apparso in lingua spagnola l' 11 dicembre 2004 su
"La Jornada", giornale di Mexico City).



L'argento come veicolo dei risparmi del popolo si e' dimostrato
una bandiera molto efficace che ha raccolto sostegno tra i
principali partiti politici messicani, che in ogni altra questione
sono profondamente in disaccordo gli uni con gli altri.

Il 30 novembre ultimo scorso i 31 Governatori di tutti gli stati
che compongono la Repubblica del Messico inviarono un
comunicato alla Commissione "Percorsi e Mezzi" della Camera
dei Rappresentanti messicana, nel quale espressero la loro
unanime approvazione della monetizzazione dell'argento e
sollecitarono la Commissione ad approvare una legge che
mirasse a raggiungere esattamente questo obiettivo.

176 scrittori al giornale messicano misero la firma a
dichiarazioni a piena pagina da parte del giornalistico "Club
dei principali giornali di Citta' del Messico", ad ulteriore
supporto della creazione della moneta denominata "Liberta' ",
da una oncia (31,1 grammi) di argento.

Anche una organizzazione permanente di ex legislatori ha
espresso il loro sostegno alla misura in favore della
monetizzazione dell' argento.

Un sondaggio dalla tv nazionale "Atzeca" rivelo' che il 96 %
degli spettatori approvavano la monetizzazione dell'oncia di
argento, quando fu chiesto se fossero a favore oppure no.

La Banca del Messico, Banca Centrale messicana, e'
inflessibilmente contraria a questo provvedimento.
Non vuole che il pubblico abbia l'opportunita' di accumulare
risparmi in argento monetizzato.
Desidera mantenere il proprio inalterato monopolio sulla stampa
del denaro messicano, che non ha alcun valore intrinseco,
e non vuole che il popolo abbia alcuna alternativa per i suoi
risparmi, eccetto che carta-moneta o depositi bancari.

La Banca del Messico ha inviato una rappresentanza di dodici
uomini alla seduta del 30 novembre 2004 della Commissione
"Percorsi e Mezzi", alla scopo di confondere ed intimidire i
membri di tale Commissione, e prevenire un voto favorevole alla
legge di monetizzare l'argento.

Non sappiamo come i membri della Commissione esprimeranno
il loro decisivo voto, quando il tempo verra'.

Anche nel caso il loro voto fosse negativo, possiamo effettuare
la previsione, in base al supporto dato a questa ragionevole e
benefica misura nell'interesse del Messico, che l'idea di
monetizzare l'argento non morira'.

L'idea di usare l'argento come denaro che non possa essere
svalutato, per i risparmi del popolo, e' ora fermamente
radicata nella pubblica coscienza del Messico.
Un'idea in marcia e' una forza che non muore facilmente.
Se venisse soppressa, riguadagnerebbe solo maggiore forza.
E' questa la storia di tutte le idee. …

L'argento utilizzato come denaro in Messico, circolante
in parallelo con la carta-moneta, non conta quanto poco
significativa l’importanza di tale piccolo ammontare
d'argento nella economia nazionale, vuol dire che
i Messicani ricorderanno sempre che l'argento puo'
effettivamente essere usato come reale, onesto denaro.
E che, mentre gli anni passano, esso sara' sempre li', ad
invitarci ad usarlo nei piu' pericolosi e oscuri tempi che
possono venire.

L’argento in circolazione servira' a ricordarci che e' possibile
per una societa' usare l'argento e ricavare benefici dall'uso
di denaro reale, di denaro onesto.

Altrimenti e' possibile che noi possiamo dimenticare cio’,
come e' successo a molte nazioni nel mondo.

Quando il Messico monetizzera' l'argento, esso diventera' un
faro di speranza per il mondo, una luce che indica la via per
uscire dalla palude della schiavitu' e del perpetuo
impoverimento che viene con il denaro di carta.

Il denaro di carta, che e' oggi il solo tipo di denaro nel mondo,
assicura il controllo economico e quindi politico sulle
popolazioni che lo usano.
La casta bancaria mondiale che emette il denaro di carta ed il
denaro virtuale, elettronico minaccia di diventare il potere
sovrano per mezzo del fittizio denaro che emette, ed aspira a
dominare tutta l'umanita'.

Il risultato del denaro di carta e' la disumanizzazione della
razza umana.

Questa e' la terza e piu' importante bandiera dell'argento:
la causa della umanita'.

Pertanto le bandiere dell'argento sono tre:

1) La bandiera dei risparmi del popolo.

2) La bandiera dell'unione nazionale.

3) La bandiera della preservazione degli uomini dalla
disumanizzazione.

La moneta d'argento come denaro: un' idea che ha preso vita
e non sara' soppressa.



Fonte: surfingtheapocalypse

traduzione Francesco Caselli







1 Comments:

Blogger Linucs said...

E Jintao ride...

9:46 PM  

Posta un commento

<< Home